Alzheimer, scoperto nuovo farmaco: ferma il declino. ALZHEIMER NUOVA CURA
Alzheimer: scoperto il primo farmaco che arresta il declino della malattia. Nuove speranze nella lotta all'ALZHEIMER
Nuova speranza per i malati di Alzheimer: scoperto un farmaco in grado di rallentare la progressione del declino della mente.
Alzheimer, nuova cura: scoperto anticorpo contro la proteina responsabile dell’Alzheimer

"Siamo fiduciosi nella prospettiva di offrire ai pazienti la prima terapia che riduce il declino clinico dell'Alzheimer" ha affermato Michel Vounatsos, amministratore delegato di Biogen. L’azienda statunitense chiederà l’autorizzazione per il farmaco sperimentale 'Aducanumab'. Si tratta di un anticorpo specifico che agirebbe contro la proteina tossica 'beta-amiloide’, che è tra le principali responsabili della demenza dovuta all’Alzheimer.

Dopo aver riposto tante iniziative sulla molecola, la Biogen aveva chiuso anticipatamente il trial clinico in quanto i risultati raggiunti erano deludenti. Dopo una nuova analisi, l’azienda ha scoperto che con un dosaggio maggiore l’anticorpo funzionava, riducendo in modo significativo il decorso del declino mentale dovuto all’Alzheimer.

La Biogen ha di recente annunciato che chiederà alla FDA l’autorizzazione per l’uso del farmaco sperimentale. “Questo annuncio è importante perché Aducanumab, se approvato dalla FDA, sarà il primo farmaco capace di curare l'Alzheimer" ha spiegato Michele Vendruscolo. "Altrettanto importante è il fatto che Aducanumab dimostra che intervenire sull'aggregazione del peptide beta-amiloide è un approccio terapeutico efficace. Questa dimostrazione aprirà la strada per lo sviluppo di altri composti ancora più potenti per l'Alzheimer e per altre malattie neurodegenerative, inclusi Parkinson e sclerosi laterale amiotrofica" ha continuato l’esperto.
Alzheimer, scoperto nuovo farmaco: ferma il declino. ALZHEIMER NUOVA CURA Alzheimer: scoperto il primo farmaco che arresta il declino della malattia. Nuove speranze nella lotta all'ALZHEIMER Nuova speranza per i malati di Alzheimer: scoperto un farmaco in grado di rallentare la progressione del declino della mente. Alzheimer, nuova cura: scoperto anticorpo contro la proteina responsabile dell’Alzheimer "Siamo fiduciosi nella prospettiva di offrire ai pazienti la prima terapia che riduce il declino clinico dell'Alzheimer" ha affermato Michel Vounatsos, amministratore delegato di Biogen. L’azienda statunitense chiederà l’autorizzazione per il farmaco sperimentale 'Aducanumab'. Si tratta di un anticorpo specifico che agirebbe contro la proteina tossica 'beta-amiloide’, che è tra le principali responsabili della demenza dovuta all’Alzheimer. Dopo aver riposto tante iniziative sulla molecola, la Biogen aveva chiuso anticipatamente il trial clinico in quanto i risultati raggiunti erano deludenti. Dopo una nuova analisi, l’azienda ha scoperto che con un dosaggio maggiore l’anticorpo funzionava, riducendo in modo significativo il decorso del declino mentale dovuto all’Alzheimer. La Biogen ha di recente annunciato che chiederà alla FDA l’autorizzazione per l’uso del farmaco sperimentale. “Questo annuncio è importante perché Aducanumab, se approvato dalla FDA, sarà il primo farmaco capace di curare l'Alzheimer" ha spiegato Michele Vendruscolo. "Altrettanto importante è il fatto che Aducanumab dimostra che intervenire sull'aggregazione del peptide beta-amiloide è un approccio terapeutico efficace. Questa dimostrazione aprirà la strada per lo sviluppo di altri composti ancora più potenti per l'Alzheimer e per altre malattie neurodegenerative, inclusi Parkinson e sclerosi laterale amiotrofica" ha continuato l’esperto.
0 Commenti 1 condivisioni